» Mtb

29-04/01-05-2011

immagine

Bikefestival Riva del Garda 2011

Come da tradizione, il 1º Maggio si festeggia a Riva del Garda, e anche quest’anno una ricca delegazione di Salami, provenienti anche da Udine (Cinzia e Nicola) per l’occasione si da appuntamento sulle sponde del Lago per una 2 giorni di mtb e gastronomia applicata alla bici.

Il sabato lo dedichiamo al giro principale, quest’anno l’obiettivo è il monte Creino e le sue meravigliose viste sul lago di Garda; partenza da Nago, dopo i primi 10 km e 300 m di dislivello superati (era quasi mezzogiorno!) primo break per assaggiare un salamino...finito poi assieme a un galbanino e la prima boccia di vinello; la salita però è ancora lunga, mancano 600 m alla vetta...bisogna affrettarsi...e così schivando qualche gocciolina qua e la, dopo altri 10 km di salita lunga ma pedalabile, arriviamo al passo Santa Barbara...ci vorrebbe un caffè, ci infiliamo un momento nel baretto, dove Pesce socializza con la barista affettando salame e offrendo clinto ai fortunati avventori del momento.

Un’oretta dopo usciamo, il sole splende e decidiamo di fare il giro sul monte Creino, teatro di sanguinosi scontri tra austriaci e italiani durante la guerra del 15-18...leggera salita nel bosco finchè arriviamo sulla sommità, dove un dedalo di trincee e gallerie si affacciano su meravigliosi scenari sul lago di Garda, sul monte Pasubio, sul Carega, ai Lessini e altre vette...Veramente straordinaria la visuale da quassù.

Riprendiamo il giro e tornando a Santa Barbara iniziamo la discesa, molto bella e veloce, non particolarmente tecnica ma molto divertente... superato il primo tratto ci troviamo sulla stada che riporta a Pannone, urge una discesona per tornare a Nago, la cena si avvicina... ne troviamo una bella bella, veloce e con curve in appoggio...spettacolo, poi incredibile, non segnata sul navigatore! sarà una perla nascosta del Garda...in effetti non era segnata perchè finiva nel nulla...un bosco ci separava dalla parete verticale a picco su Nego...morale: 200 m di dislivello a spinta per tornare su...l’alternativa che ci rimane è una strada asfaltata diretta su Nago.

In totale sui 36 km percorsi e circa 1400 m di dislivello superati.

La domenica mattina siamo in fiera, io e Scric rimaniamo ”un po’” in attesa per provare l’anteprima della Canyon Strive (gran bicicletta) facendo conoscenza con Annalisa di Canyon, poi ci dedichiamo a provar altre bici e bere birra... il resto del gruppo invece parte per una spedizione al lago di Ledro, assieme a Samanta e Barbara unitesi per l’occasione (vedere foto del Pesce).

Valutazione finale 10+, grazie a tutti i Salami del magnifico weekend e come ultima cosa vorrei dire...PEEEEEEEPPPP!!



Segnala a delicious Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a Microsoft Life Segnala a Twitter
 
Altimetria: vedi il grafico
Grafico pendenza: vedi il grafico
Archivio foto alta risoluzione

Pag. - 1 - 2

immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine immagine

Pag. - 1 - 2
Torna su